Get Adobe Flash player

Come sostenere Arciragazzi e le sue iniziative

'E' un periodo ricco di incertezze e difficile per tanti: la crisi economica ha creato forti disagi alle famiglie italiane che hanno visto ridurre le proprie certezze: i continui aumenti,  il lavoro che è sempre meno e sempre meno sicuro, i comuni che tagliano sempre più la spesa per i servizi ai cittadini, ultimo esempio quello alle scuole materne.

Non è più sufficiente la laboriosità e lo spirito di sacrificio dei genitori per evitare che tutto ciò finisca per intaccare la qualità della vita dei propri figli. Finché ci si limita a dover tenere il modello vecchio di telefonino e abituarsi a sprecare meno non è un problema, ma quandosi arriva ad avere difficoltà a permettersi i libri di scuola o non si hanno i soldi per la retta dell’asilo privato, visti i minori posti in quelli pubblici, questi sono diritti che vengono limitati.

Un’associazione come Arciragazzi, che fa della tutela dei diritti di bambini e ragazzi lo scopo della propria esistenza,non può restare indifferente a queste considerazioni e deve adeguare la propria azione alle nuove esigenze: il proporre, per esempio, vacanze da 6/700 euro oggi vorrebbe dire fare selezione tra i ragazzi, escludendo proprio quelli che magari avrebbero più bisogno di noi, e non è quello che vogliamo.

Con tutte le difficoltà legate alla limitatezza dei nostri mezzi e al progressivo inaridirsi delle nostre fonti di finanziamento abbiamo studiato una serie di iniziative da mettere in campo che possano offrire a bambini e ragazzi occasioni di aggregazione e socializzazione gratuitamente o a costo contenuto, concentrate in particolare nel periodo estivo quando le scuole sono chiuse e i genitori lavorano.

Abbiamo fatto una scelta riguardo ai costi della tessera dal 2012 in poi:ne abbiamo fissato il prezzo a 10 euro, praticamente la cifra che paghiamo noi per acquistarle; saranno i tesserati a decidere se dare un contributo maggiore. In questo modo vogliamo, certo simbolicamente perché non sono gran risparmi, contribuire a ridurre le spese delle famiglie dei nostri ragazzi, magari incentivando anche i genitori a tesserarsi.

E’ una cosa importante per noi, perché vogliamo fare in modo che bambini, ragazzi e genitori si approprino dell’associazione e “passino dall’altra parte del bancone”. Non chiedeteci più “Che iniziative fate?” o “ Dove organizzate le vacanze?” ma partecipate mettendo in comune le vostre idee, proposte, suggerimenti, la vostra esperienza e il vostro entusiasmo. Chiedeteci  “Quando organizziamo le vacanze?” o “Ho un’idea per una festa…”.

Arciragazzi è vostra, ricordatelo. E usatela.

LEGGI LE CONVENZIONI LEGATE ALLA TESSERA

Former New England and Houston defensive tackle Vince Wilfork announced his retirement from the NFL in a barbecue commercial on Monday, a fitting farewell for a big guy who loved to eat.Vince Wilfork Jersey

Wilfork tweeted a video showing him un-taping his ankles, hanging up his cleats and grabbing grilling tongs. The video then shows the 35-year-old defender dancing,J.J. Watt Jersey cooking ribs and smoking a cigar while wearing his trademark overalls.

“No more cleats,” he says.DeAndre Hopkins Jersey “I’m moving on to smoke meats, fellas. Peace out. I’m outta here. Later.”

The video ends by noting that “Vince’s Farewell Tailgate” will take place Sept.Brian Cushing Jersey 7 in New England. The defending Super Bowl champions open the season that Thursday night against Kansas City.

Wilfork played 13 NFL seasons, including the last two in Houston. He said earlier this summer he was contemplating retirement after the Texans declined to offer him a new contract.

Wilfork was drafted by New England in 2004 and anchored the Pats’ defense line for 11 seasons. He was named to five Pro Bowls and helped the Patriots win two Super Bowls.